0

Rubriche – E’ nata “CRESCERE INSIEME” Rubrica di Pedagogia a cura della D.ssa Monia Morini

Ascolta con webReader

 

Sempre più forte è il bisogno di pensare l’atto Educativo. I genitori e chiunque si trovi ad aver la responsabilità di Educare, si deve confrontare con scelte difficili in un momento storico in cui evoluzione è sinonimo di cambiamenti repentini.   Spesso non basta far riferimento alle proprie radici educative per trovar risposte e conforto. Ciò che ci hanno trasmesso i nostri nonni e spesso anche i nostri genitori risulta “fuori moda” ‘e a volte non sufficiente. Il nostro giornale vuole quindi dar spazio ad una rubrica capace di pensare all’ atto educativo in una fase di necessario cambiamento, uno spazio per riflettere e pensare le esperienze educative con il supporto di un pensare pedagogico. Questi i presupposti base sul quale vuol fondarsi la seguente rubrica di Pedagogia. Non un piedistallo dal quale impartire regole manualistiche sul “come fare”, ma un luogo di incontro e riflessione. Uno spazio  dove Educare diventa atto di scambio reciproco. “Il Gazzettino Ciociaro” nasce come un esperimento social, vi propone quindi una rubrica di pedagogia capace di andar oltre la teorie ed aprirsi alle esperienze quotidiane.  I temi di riflessione presentati sul sito saranno fonte di confronto e approfondimento sui canali Social correlati,  Facebook e Twitter.  In attesa di richieste di approfondimento che partono proprio da voi lettori e alle quali assicureremo spazio adeguato perché l’obiettivo a lungo termine sarebbe proprio quello di uno spazio condiviso di esperienze e confronto.

E come direbbe la Volpe al Piccolo Principe ” è il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante”, così è il tempo che dedichiamo a pensare ai nostri gesti educativi, al loro senso, alla loro importanza, che rende gli stessi efficaci.

I nostri figli, i nostri ragazzi, non hanno bisogno di azioni perfette, non esistono manuali o bacchette magiche ma, nel tempo degli impegni, del dover fare e delle app, hanno bisogno che ci fermiamo a riflettere per loro e soprattutto con loro.
D.ssa Monia Morini, Pedagogista

Per info e suggerimenti moniamorini@hotmail.it

 

Condividi:

admin

Lascia un commento