0

Rubriche- Spettacoli e Dintorni : Some Girl(s), l’amore ai nostri tempi secondo Neil La Boute

Ascolta con webReader
In scena al Piccolo Eliseo fino a San Valentino di Alfredo Salomone

 

“Some Girl (s)”, è una commedia di Neil LaBute circa un compiaciuto uomo, professore universitario e scrittore che comincia ad avere successo grazie ad alcuni articoli pubblicati su The Newyorker, famosa rivista intellettuale statunitense. Il titolo è preso da un brano dei Rolling Stones che fanno anche da colonna sonora alla messa inscena.

Alle soglie del matrimonio Guy, ragazzo, si imbarca in un giro degli Stati Uniti per incontrare alcune sue ex fidanzate cui vuole chiedere scusa per averle lasciate improvvisamente senza spiegazioni.   Ad ogni fermata – Seattle, Chicago, Boston e Los Angeles – incontra vari gradi di rabbia e risentimento da parte delle donne con le quali aveva bruscamente interrotto i rapporti,  senza mai più contattarle. Lo spettacolo che ha avuto anche una trasposizione cinematografica nel 2013 con Adam Brody, nei panni del protagonista, e Jennifer Morrison, Mia Maestro, Emily Watson e Kristen Bell nella parte delle ex fidanzate.

La messa in scena, in programma dal 27 gennaio fino al 14 febbraio al Piccolo Eliseo di Roma, per la regia di Marcello Cotugno con protagonisti Gabriele Russo e Laura Graziosi, Bianca Nappi, Roberta Spagnuolo, Martina Galletta regge bene il ritmo ma finisce per risentire di un impostazione troppo USA. Avrebbe giovato provare ad osare una versione italiana dello script originale. Interessante la scelta dei cambi di scena a palco aperto, favoriti dal fatto che tutta la commedia si svolge in camere d’albergo, di per sé anonime, come forse erano i sentimenti del protagonista nei confronti delle ex che incontra: la fidanzatina dei tempi del Liceo di Seattle che si è confermata nella sua esistenza ordinaria; la vampirona di Chicago dalla mentalità aperta in tutti campi, soprattutto quello sessuale; la professoressa di Boston più matura, cui aveva regalato l’illusione di una gioventù ritrovata, e che piantò in asso dopo che il marito, Rettore dell’Università dove entrambi insegnavano, li aveva sorpresi a letto; la dottoressa di Los Angeles, ultima in ordine di tempo, forse quella che più l’aveva coinvolto sentimentalmente, e che finisce per scoprire il motivo reale di quel tour delle ex. Un viaggio di quasi 100 minuti nei sentimenti e nelle relazioni che si vengono a creare tra i due elementi del rapporto. Il protagonista, in un racconto, aveva provato a rendere in formula matematica il sentimento, per comprovare la sua congenita mancanza di esso e tale dimostrazione incombe sulla scena dove si svolge l’azione.

 Gallery_piccolo_SomeGirls_3

Teatro Piccolo Eliseo via Nazionale Roma da mercoledì 27 gennaio a domenica 14 febbraio 2016, orario spettacoli: martedì, giovedì venerdì e sabato ore 20.00 – mercoledì e domenica ore 16.00   

 

Alfredo Salomone

Condividi:

Lascia un commento