Ecco come liberare completamente l’intestino

Ascolta con webReader

Avere una evacuazione regolare è fondamentale per stare bene in salute. La quantità di energia che abbiamo a disposizione, la capacità di…


Ecco come liberare completamente l’intestino was first posted on gennaio 29, 2016 at 11:00 am.
©2015 “Dionidream“. Use of this feed is for personal non-commercial use only. If you are not reading this article in your feed reader, then the site is guilty of copyright infringement. Please contact me at dioni@inbox.com
Continue Reading

Condividi:

Frosinone – Grandi nomi per il 19° Premio Nazionale Medicina 2016

Ascolta con webReader

Frosinone – Grandi nomi per il 19° Premio Nazionale Medicina 2016

Mancano pochi giorni all’attesissimo evento che premierà medici e professori di fama nazionale. Tutto pronto per l’appuntamento di giovedì 4 febbraio presso l’Amministrazione provinciale di Frosinone.

Grande attesa per giovedì 4 febbraio, quando alle ore 18, presso il Salone di Rappresentanza dell’Amministrazione  provinciale di Frosinone, prenderà il via la  diciannovesima edizione del Premio Nazionale Medicina. Questo evento in passato ha visto molti personaggi sia ciociari che di respiro nazionale premiati per meriti in campo sanitario e di ricerca medica, tra cui il prof. Michele Gallucci urologo e chirurgo di fama mondiale, ora presidente onorario del premi; il prof. Giampaolo Cantore  altro grande della medicina e per diversi anni a capo dell’Istituto Neuromed di Pozzilli e professore della Sapienza di Roma; il prof. Mario Stirpe,  il prof. Dante Manfredi, il prof. Mario Carotenuto, il prof. Francesco Schettini; il prof. Orazio Ferri e il  prof. Aldo Morrone. Impossibile completare l’elenco perché negli anni sono stati davvero moltissimi i premiati, tutti parimenti validi. Tra le personalità che premieranno i vincitori, oltre al presidente Gallucci, S. E. il Prefetto di Frosinone, D.ssa Emilia Zarrilli, il sindaco del capoluogo ciociaro avv. Nicola Ottaviani e il dr. Antonio Pompeo, Presidente della Provincia di Frosinone. A presentare l’evento l’immancabile madrina Paola Delli Colli. In platea il direttivo del premio, composto da nomi davvero eccelsi: il Prefetto Piero Cesari, il direttore artistico Franco Renzi, il Cav. Pio Spinelli, Giuliana de Bonis, l’avv. Silvio Grazioli, Donato de Bonis, Domenico Ruscetta, Angelo Capoccia, il dr. Luigi Proietti,il geom. Antonio Mingarelli, la senatrice Maria Spilabotte,  Anna de Santis. Ufficio stampa: Antonello Lombari (Potenza) e Andrea Tagliaferri (Frosinone).

Ecco l’elenco dei vincitori del premio:

Prof. Franco Maria Gagliardi – primario neurochirurgo Ist.Neuromed Pozzilli (IS)

Prof. Luigi Janiri – direttore specializzazione Psichiatria Università Cattolica Roma

Prof.. Riziero Fini – primario nefrologo di Alatri, Sora e Cassino

Prof. Massimo Scerrati – primario neurochirurgo Aziende ospedaliere universitarie Ancona

Prof. Lucio Vigliaroli – otorino dirigente Alta specializzazione Irccs S.Giovanni Rotondo

Prof. Antonio Santoro- primario neurochirurgo Pol. Umberto Primo

Dott. Giacinto Marrocco – primario S.Camillo Pediatria

Prof. Alberto Gallucci – chirurgo plastico ricostruttivo ed estetico Milano

Dott.. Giuseppe Cusmano-  ospedale Regina Elena – Ifo  reparto neurochirurgia

Premio alla Carriera  prof. Nico Filippo- primario  cardiologo e geriatra  Roma

Dr.ss Paola De Simone –  oncologo e dermatologo del San Gallicano- Regina Elena

Dr. Alessandro Casinelli per la sanità  “gruppo s. Alessandro”  Sora

D.ssa Ale Candelaria Elizabeth – cardiologo Nuovo Regina Margherita Roma – Bolivia

Dr.ssa Elsa Cossu-  oncologo reparto Senologia Ospedale Torvergata Roma  –  Nuoro

Avv. Guido De Santis – legale ASL Frosinone

Dr. Massimo Pompa – reparto endoscopia Ospedale  SS. Trinità  Sora

Dr. Emanuele Proia – dirigente medico di 1° livello di cardiologia  osp. A.G.P. di Piedimonte Matese (CE)

Dr Sergio Grossi – già primario Urologo Roma

Dr. Sarracino Luciano – dirigente di 1° livello  malattie infettive psp. F. Spaziani Frosinone

Dr.ssa Sabrina Farisato idrologa “ Istituto Terme Salus “   Abano Terme

Dr. Roberto Sarra radiologo Ospedale S.Benedetto di Alatri

Ass. Pro Assistenza Sanitaria Stars for peace in the world Roma

Associazione volontariato  “Divina amore “ Roccasecca

 

Presidente onorario dr. Piero Cesari; Presidente prof. Michele Gallucci

Presidente giuria prof. Fausto Russo;  v.Presidente giuria Giacinto Pesci

Promotore del premio Cav.Tony de Bonis ; v. Presidente prof. Gianfranco Tanzi;

Direttore Generale dr. Achille Pagliuca;  presidente “club in” dr. Antonino Lo Monaco

 

Attì

  Continue Reading

Condividi:

Ecco il significato psicosomatico delle dita dei piedi

Ascolta con webReader

Le dita dei nostri piedi possono comunicarci il nostro stato interiore molto chiaramente. La psicosomatica, l’agopuntura e tutte le nuove terapie che riconoscono…


Ecco il significato psicosomatico delle dita dei piedi was first posted on gennaio 28, 2016 at 6:00 pm.
©2015 “Dionidream“. Use of this feed is for personal non-commercial use only. If you are not reading this article in your feed reader, then the site is guilty of copyright infringement. Please contact me at dioni@inbox.com
Continue Reading

Condividi:

Alatri – Donna investita da automobile, non è grave

Ascolta con webReader

L’incidente questa mattina in località “Bitta”, da anni segnalata dai residenti come strada molto pericolosa.

Questa mattina, poco dopo le nove, una sessantenne ex commerciante del posto, è stata coinvolta come pedone in un incidente in località Bitta ad Alatri, mentre attraversava la strada. Secondo una prima sommaria ricostruzione del sinistro, la donna sarebbe stata urtata con uno specchietto da una vettura (Golf) in transito a velocità comunque moderata. Il conducente dell’automobile, dopo l’accaduto, si è immediatamente fermato per prestare i primi soccorsi alla vittima del sinistro, caduta atterra per il colpo subito. Sul posto sono intervenuti una pattuglia della Polizia Locale di Alatri ed un’autombulanza del 118 che ha trasportato la donna in ospedale per le cure. La donna non sarebbe grave e avrebbe riportato ferite lievi e contusioni. Sono diversi anni, comunque, che i residenti segnalano la pericolosità dell’incrocio dove le automobili corrono a velocità del tutto inadeguata per la centralità e la conformazione del luogo.

A.T. Continue Reading

Condividi:

Alatri – Tarcisio Tarquini: “Quanto costa non avere un nuovo Piano regolatore?”

Ascolta con webReader

 Gli interventi di “Alatri in Comune” continuano. Questa volta il tema trattato è il Piano regolatore Generale

Dopo l’altolà del sindaco Morini sulle incalzanti critiche di Iannarilli circa la mancata redazione di un piano urbanistico generale, sul tema interviene anche Tarcisio Tarquini, leader del movimento ‘Alatri in Comune’ che, rispondendo alle affermazioni del Primo Cittadino circa gli elevati costi per l’elaborazione di uno strumento urbanistico nuovo e moderno, ribalta l’analisi, ponendo, invece, l’interrogativo su quanto costi NON realizzarlo. “Non credo che la crescita di una città sia misurabile solo con il dato degli abitanti” esordisce Tarquini, che prosegue: “Non trovo, perciò, interessante la disputa, su cui ci si è intrattenuti sulla stampa nei giorni scorsi, riguardo i 30 mila abitanti da raggiungere o meno, se non si ragiona anche sul contesto territoriale e sull’assetto urbanistico nel quale essi dovranno risiedere, vivere e lavorare. Finora l’espansione demografica della nostra città è stata sostenuta, verso Frosinone, dagli insediamenti abitativi di Tecchiena, e, nel centro storico, dalla forte immigrazione, soprattutto romena, legata alla richiesta di manodopera della nostra impresa edilizia. Nell’uno e nell’altro caso possiamo parlare ormai di fenomeni del passato e perciò di occasioni mancate…È un tema sul quale torneremo. Ma, intanto, deve essere affrontato da subito un punto che rischia di fuorviare il dibattito sull’urgenza di un nuovo e adeguato strumento urbanistico, pensato per favorire lo sviluppo e incoraggiare la riqualificazione dell’intero territorio. Finora, infatti, si sono sentite solo dichiarazioni sul costo vero o presunto di un nuovo piano regolatore, con cifre sparate ai quattro venti, senza precisare cosa ci sia dietro di esse. Ma, in questioni così delicate, l’improvvisazione e i proclami populistici non possono essere accettati, né se arrivano da chi amministra oggi la città, e neppure se provengono da coloro che si candidano a farlo in futuro. Se il discorso del “governo” del territorio deve essere ridotto ad un mero calcolo quantitativo, alla disputa sul “quanto costa farlo”, allora il discorso precipita drasticamente verso il nulla. È evidente- sottolinea l’esponente di Alatri in Comune- che elaborare un nuovo strumento urbanistico ha un costo, in termini di spesa pubblica. È altrettanto evidente che il costo è proporzionale alla qualità dello strumento elaborato. Il nuovo Piano Urbanistico Generale Comunale (PUGC) da solo non basterebbe per un corretto e dinamico controllo del territorio. È necessario dotarsi anche di idonei supporti informatici, legati al nuovo PUGC, come i Sistemi Informativi del Territorio (SIT), strumenti che sono ormai assolutamente consolidati e che anche Alatri ha il dovere di fornire nel pacchetto di servizi offerto ai suoi cittadini. Tutto questo comporta certamente una spesa (peraltro ammortizzabile in più anni): sui giornali abbiamo letto le stime del sindaco Morini che ha parlato della necessità di un milione di euro. E con ciò è sembrato voler chiudere il discorso, sospingendolo nella stratosfera delle buone ma astratte intenzioni. Iannarilli, rispondendogli, troppo facilmente ha giocato al ribasso e ha ribattuto cifre che oscillano dai 200 ai 300 mila euro. Non vogliamo aggiungerci a questo gioco dei numeri, anche se tutti gli esperti che abbiamo consultato sono stati concordi nello stimare che il milione di euro “minacciato” da Morini è una cifra adeguata per un comune di circa 300 mila abitanti, e assolutamente esagerata per uno dieci volte più piccolo. La domanda che a noi pare più urgente è un’altra- conclude Tarquini- ed è la seguente: quanto costa “non” avere un nuovo piano urbanistico? E il costo dell’assenza di questo strumento è superiore o inferiore al costo che si dovrebbe sostenere per averlo? Le valutazioni di tutti, insomma, dovrebbero concentrarsi sulle opportunità di crescita, e perciò di ricchezza possibile, che un moderno piano urbanistico permetterebbe di offrire a tutti i cittadini, agli imprenditori, ai commercianti, agli artigiani, agli agricoltori. E tutti dovrebbero interrogarsi su quanto pesi sulle nostre casse comunali la mancanza di strumenti informativi che consentano una più equa ripartizione nella gestione dei servizi. O anche considerare se sia vero o meno che ogni ipotesi di rilancio della città, della sua economia e del suo turismo – come pure della sua stessa vita associata – risulti compromessa in partenza dalla clamorosa assenza di uno strumento che ne accompagni e guidi la crescita.

Ma, prima ancora di questo, dovremmo tutti riflettere sui danni che l’inoperosità di oggi ribalta sulle generazioni più giovani e su quelle che seguiranno nei prossimi decenni: i nostri concittadini di domani che pagheranno, loro sì interamente e senza rinvii, il nostro uso miope della risorsa territorio. Questa “irresponsabilità” ha riguardato tutte le amministrazioni degli ultimi decenni ed è bene esemplificata dalle ripetute varianti adottate nel tempo, sempre estemporanee e spesso in forte odore di speculazione, che hanno stravolto l’assetto della nostra città chiudendola a ogni prospettiva di sviluppo. Il governo del territorio spetta ai cittadini. Scrivere un nuovo piano regolatore è un atto di grande partecipazione popolare e di responsabilità collettiva. Che è un valore capace di calmierare ogni costo e di far tornare tutti i conti a posto”.

 

A.T. Continue Reading

Condividi:

Scienziati scoprono che l’Olio di Cocco elimina il 93% del cancro al colon in 2 giorni

Ascolta con webReader

I ricercatori hanno scoperto che l’olio di cocco è ricco di una potente sostanza anticancro che si è dimostrata in grado di…


Scienziati scoprono che l’Olio di Cocco elimina il 93% del cancro al colon in 2 giorni was first posted on gennaio 28, 2016 at 11:00 am.
©2015 “Dionidream“. Use of this feed is for personal non-commercial use only. If you are not reading this article in your feed reader, then the site is guilty of copyright infringement. Please contact me at dioni@inbox.com
Continue Reading

Condividi: