0

Frosinone – associazioni e consumatori condividono il “Manifesto green-economy”

Ascolta con webReader

Lo sportello di Frosinone dell’Associazione di Consumatori Movimento Difesa del Cittadino (MDC Lazio) ha lanciato un appello alle associazioni di consumatori e altre che agiscono sul territorio per la tutela della salute pubblica. Molte di queste, recentemente, hanno  condiviso quindi il “Manifesto sulla green-economy”, già elaborato dall’Associazione “ Clubin Italia” e da essa presentato al Ministro dell’Ambiente fin dal Settembre 2013. Nel continuare la propria battaglia di sensibilizzazione verso l’importanza dei temi ambientali, infatti, le Associazioni Acli (associazioni cristiani lavoratori italiani) di Frosinone, Uniat ( unione nazionale inquilini ambiente e territorio) coordinamento territoriale di  Frosinone e le Associazioni di Consumatori Konsumer/Acu  ed Assoutenti nelle loro sedi locali di Frosinone, sostengono l’idea del MDC Lazio lanciata in Ciociaria dal responsabile dello sportello di Frosinone, Dr. Giuseppe Pettenati.

Sostanzialmente, con tale atto, si chiede di:

 

1)incentivare a livello locale campagne d’informazione sull’importanza della corretta gestione dei rifiuti, sensibilizzando alla Filosofia delle  “R”;

2)agevolare l’istituzione d’isole ecologiche, a livello comunale od intercomunale, avviando- magari- un sistema di ecopunti;

3)organizzare un’efficiente raccolta differenziata per inviare al trattamento solo i rifiuti non più riutilizzabili e/o riciclabili;

4)creare Distretti del riciclaggio ed incentivare la produzione di nuovi prodotti dagli scarti riciclati, per alimentare nuovi mercati e favorire la creazione delle cd. Aree Ecologiche d’Impiego;

5)gestire impianti di trattamento a basso impatto ambientale, al fine di salvaguardare il principio d’autosufficienza e prossimità;

6)generare dagli impianti energia pulita italiana, andando ad annullare, altresì, il trasporto all’Estero dei rifiuti.

manifesto green

Dichiarazioni

Responsabile frusinate di MDC Lazio, dr. Giuseppe Pettenati:

“Penso che con la condivisione di questo atto da parte di varie rappresentanze della società civile locale, dopo anche l’aver presentato  una proposta concreta per una virtuosa gestione del rifiuto, lo scorso 9 Ottobre presso l’Amministrazione provinciale, la Regione Lazio non abbia più alibi per non concretizzare misure per fare economia verde anche nel nostro territorio.  Colgo l’occasione per ringraziare i colleghi delle altre associazioni che da subito hanno compreso quanto sia fondamentale tutelare un ambiente salubre! La società civile fa il suo, ora concretizzi la politica; basta con le solite chiacchiere: questo territorio merita altro!”

Gianni NARDONE Segretario Regionale di Konsumer Lazio:

“Come Konsumer Lazio e Frosinone pensiamo che la tutela dell’ambiente sia una delle questioni focali del nostro territorio troppo danneggiato da discariche ed impianti vari, pensiamo che su tutti i siti debbano essere realizzate apposite Conferenza dei servizi per definire il da farsi e per la Valutazione di Impatto Ambientale di ciascuno di essi onde verificare che sia stato fatto tutto nel solco della conformità tecnica, sanitaria e legislativa. Crediamo anche che per non ripetere gli errori del passato sia importante attivare un processo di piu’ attenta informazione sulla gestione dei rifiuti solidi urbani con larghe campagne informative nelle scuole di ogni ordine e grado, in maniera di sensibilizzare fin da giovani i cittadini del futuro”

 

Il Presidente delle ACLI Frosinone, dr. Gianrico Rossi:

“In vista delle misure a sostegno dell’agricoltura attraverso i PSR, diventa ancora più urgente attuare una politica di tutela dell’ambiente, auspicando il massimo coinvolgimento nella determinazione dei processi di governance territoriale della cittadinanza attraverso le organizzazioni maggiormente rappresentative del terzo settore che operino in tale ambito”.

“Si auspica- concludono-  che ogni ente, associazione varia, di categoria, di volontariato,  il terzo settore tutto, voglia tradurre questi principi in progetti immediatamente attuabili e che le Istituzioni  sappiano agevolarli veramente, a tutela della nostra Salute”.

 

Andrea Tagliaferri

Condividi:

Lascia un commento