0

Cassino-  Sport acquatici e risorse naturali, alla riscoperta del territorio

Ascolta con webReader
Parte la stagione dei volontari del “Cassino  Adventure”: inaugurazione sabato 16 alle Terme Varroniane ed evento istituzionale domenica 17 alle ore 10.

 

 

Sabato 16 aprile, presso le Terme Varroniane verrà inaugurata la stagione 2016 dell’associazione “Cassino Adventure – centro Rafting e Canoa” nata dalla  volontà di un gruppo di giovani atleti con una lunga pratica nel mondo canoistico, con ottimi risultati ottenuti a livello sia regionale che nazionale: Andrea Pontone, Francesco Marchetti, Sergio Amato, Alessandra D’aguanno, Sandra Iemma. I ragazzi, infatti, hanno deciso di mettere la loro passione a disposizione per valorizzare le tante bellezze nascoste di Cassino e del parco del Gari, coniugando storia, sport all’aria aperta e sostenibilità. Il momento istituzionale, però, avverrà la domenica, alle ore 10.

cassino canoa rafting

Il giovane presidente, Andrea Pontone, canoista con un curriculum sportivo di tutto rispetto e laureando in Economia presso l’ateneo cassinate con una tesi in “Management dello Sport out-door” delinea così il progetto: “ Cassino Adventure è un progetto ambizioso che ha alle spalle anni di lavoro e di professionalizzazione: In questi anni abbiamo formato un’ottima squadra di guide rafting per poter soddisfare l’aumento delle richieste di partecipazione. Organizziamo passeggiate in rafting sul fiume Gari a cui posso partecipare tutti, in piena sicurezza, in cui facciamo scoprire ai nostri iscritti il “tesoro” di Cassino: le acque cristalline e la biodiversità del fiume Gari, unendo sicurezza e divertimento.” Il vice presidente Sergio Amato ha aggiunto: “ In questi ultimi anni abbiamo reso Cassino una realtà riconosciuta in tutta Italia per i successi sportivi in Canoa  e per l’organizzazione di importanti eventi legati al circolo FICK, tra cui il grand prix d’Italia dello scorso Settembre. Adesso abbiamo deciso di ampliare l’offerta sportiva anche a famiglie e turisti che vogliono passare una giornata immersa nel verde facendo un’esperienza innovativa e anche culturale.” Ed è per questo che come sede e punto di partenza sono state scelte le Terme Varroniane, già note in età romana per le sue incantevoli bellezze: “Dalle Terme – ha detto il segretario Francesco Marchetti- facciamo partire un viaggio in rafting in cui pagaiare tra Storia e Natura, in cui il fiume racconta le storie delle persone che lo hanno attraversato in questi duemila anni, tra splendori, passioni e atrocità. Per Cassino è un importante occasione per promuovere e sviluppare una rete di turismo sostenibile facendo da aggregatore anche per future attività di valorizzazione del nostro patrimonio storico e naturalistico.”

 

Andrea Tagliaferri

 

Condividi:

Lascia un commento