0

Cassino – L’università si apre alla città: arriva un esemplare originale di Enigma

Ascolta con webReader
Lunga serie di incontri dei vari dipartimenti nell’ambito del Progetto Unicittà per rendere più conosciute le tante attività dell’Ateneo cassinate. Tante le esclusive come l’arrivo di uno dei due esemplari funzionanti al mondo della temutissima macchina che criptava i messaggi durante la Seconda Guerra Mondiale.

 

orofino cassinoL’Università di Cassino e del Lazio meridionale si apre all’esterno e incontra la città per diffondere e condividere metodi, contenuti e risultati delle ricerche condotte all’interno dei suoi Dipartimenti e dei suoi Laboratori, in collaborazione con il Comune di Cassino. Rivolgendosi a tutti i cittadini che vorranno partecipare, i docenti affrontano temi di interesse scientifico, culturale e sociale, che rispecchiano le diverse anime dell’ateneo e il suo impegno per la crescita del territorio. Il primo incontro è avvenuto Giovedì 14 aprile scorso; appuntamento in cui il Dipartimento di Scienze Umane Sociali e della Salute ha parlato di “Gambling. La dipendenza da gioco d’azzardo”. Domani, Venerdì 22 aprile, il Corso di studio in Ingegneria dell’Informazione parlerà di Enigma: un viaggio nel mondo misterioso della crittografia di ieri e di oggi alla presenza di un raro esemplare della macchina Enigma, utilizzata dall’esercito tedesco durante la seconda guerra mondiale per criptare e mantenere segrete le sue operazioni. Durante questo incontro verrà proiettato anche il film “The Imitation Game”, che ricostruisce l’affascinante storia di Alan Turing, il geniale matematico inglese che riuscì a decifrare il codice di Enigma e non solo, i più piccoli impareranno a costruire macchine per scrivere messaggi segreti mentre i più grandi useranno la macchina Enigma, conservata nella Collezione Cremona, per crittografare il proprio nome. Appuntamento in Biblioteca Comunale Pietro Malatesta, Via del Carmine 8, Cassino dalle ore 16.

Altri incontri si terranno il 3 maggio (Dentro la Scrittura a cura del Dipartimento di Lettere e Filosofia presso la Banca Popolare del Cassinate, Sala San Benedetto, Corso della Repubblica 193, Cassino). Giovedì 12 maggio (Dipartimento di Ingegneria Civile e Meccanica – L’architettura del Novecento a Cassino: le opere di Giuseppe Nicolosi presso presso Comune di Cassino, Sala Restagno, Piazza De Gasperi, Cassino); Venerdì 20 maggio (Dipartimento di Economia e Giurisprudenza – Processo alla famiglia presso il Tribunale di Cassino, Piazza Labriola 10, Cassino).

Abbiamo raggiunto telefonicamente la Prof.ssa Giulia Orofino – Prorettore Università di Cassino e ordinario di Storia dell’Arte medievale – Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Ateneo cassinate, che ci ha raccontato lo spirito con cui è nata questa iniziativa e confermato l’entusiasmo che si sta creando attorno ad essa. “Già nel primo incontro avvenuto pochi giorni addietro presso un Centro anziani sul Gioco d’azzardo – ci ha detto la Orofino- abbiamo notato con piacere la risposta della città e speriamo che di volta in volta l’interesse cresca anche perché le iniziative ideate sono davvero interessanti ed esclusive. L’università con questo progetto ha infatti deciso di aprirsi al mondo e alla società civile, alla città che la ospita e ai suoi cittadini“. Tra le cose più interessanti da segnalare per l’incontro di domani, c’è la presenza di una vera e propria macchina Enigma, della collezione del Gen. Francesco Cremona e che le persone potranno utilizzare scrivendo il proprio nome e ottenendo un attestato con il nome crittografato da Enigma.

Eventi, dunque, da non perdere che il Gazzettino Ciociaro ha deciso di seguire passo passo, vista la nostra attenzione alle eccellenze del territorio.

 

Andrea Tagliaferri

 

Condividi:

Lascia un commento