0

Frosinone – L’unione fa la forza … contro le parole d’odio

Ascolta con webReader
Interessante iniziativa targata AICEM a Frosinone, nell’ambito della campagna internazionale No Hate Speech Movement

aicem

No Hate Words Only Love Speech, la Campagna Crowdfunding contro i discorsi d’odio di Aicem (Associazione Internazionale Cooperazione per l’Educazione nel Mondo) è partita ufficialmente il 4 luglio scorso. Si tratta di un progetto contro l’Hate Speech, i discorsi di odio, che  coinvolge ragazzi e volontari al fine di realizzare un cambiamento dal basso. L’associazione, infatti, ben radicata a Frosinone, è partner ufficiale del No Hate Speech Movement del Consiglio d’Europa e ha realizzato una traduzione integrale del Bookmark del Coe, un manuale che spiega e realizza delle linee guida fondamentali per combattere il fenomeno dei discorsi d’odio che dilaga nel mondo online oltre che nella vita reale. Il bullismo, il cyberbullismo, le discriminazioni (di origine etnico-razziale, religiosa, di genere o basata sul proprio orientamento sessuale) non sono solo concetti astratti, ma fenomeni reali che hanno un grande impatto negativo su gruppi di persone o singoli. Aicem ha capito quali sono le metodologie per affrontare il problema e si è posta degli obiettivi concreti: – agire sui processi partecipativi ed educativi, lavorando sia con i ragazzi sia con chi si occupa della loro educazione; – creare eventi a livello nazionale e internazionale per parlare del fenomeno ed elaborare una strategia comune; – distribuire il manuale del Consiglio d’Europa nelle scuole e negli istituti così da aiutare insegnati ed educatori ad arginare gli episodi di bullismo e dedicare del tempo all’educazione ai diritti umani, spesso visti come un miraggio, piuttosto che come qualcosa di reale, concreto, che caratterizza la nostra civiltà; – creare uno sportello d’ascolto per le vittime dell’Hate Speech; questo è attivo un giorno alla settimana, ma l’obiettivo è quello dare una disponibilità tutti i giorni a chi ne ha bisogno. Vi sono innumerevoli modi per offendere una persona nel mondo del web, attraverso un tweet, una caricatura, un commento feroce o una foto inappropriata. Non bisogna chiudere un occhio davanti a questi fenomeni: dalle parole si passa direttamente ai fatti, come testimoniano numerosi eventi tragici, a quali, purtroppo, non si può più trovare rimedio. Aicem ha lanciato la campagna di crowdfunding contro l’Hate Speech per coinvolgere le persone nel proprio progetto e far comprendere loro che esistono altre vie da seguire, sia nel mondo online che nella vita quotidiana; che la risposta non è nell’odio o nell’incitamento alla violenza e al razzismo. Per arrivare a questo traguardo finale, c’è bisogno di realizzare e integrare tutte le metodologie e gli obiettivi posti nel progetto. Bisogna adattare ogni strumento o strategia a contesti e a realtà differenti. E, per questo c’è bisogno del vostro contributo. Un discorso di amore può avere effetti più dirompenti di mille parole d’odio.

www.aicem.it Email: info@aicem.it/ comunicazione@aicem.it Social: Pagina Facebook – Account Twitter

 

Andrea Tagliaferri

Condividi:

Lascia un commento