0

Rubriche – Scuole al Via, istruzioni per l’uso…

Ascolta con webReader
Rubrica “Crescere Insieme” a cura della Dott.ssa Monia Morini  – Pedagogista

bimbo-compitiInizia in questi giorni il nuovo anno scolastico, famiglie e scuole alle prese tra emozioni   aspettative e responsabilità. Per qualcuno è il primo giorno, per altri una routine , tutti con  un pizzico di ansia che lascia salutare l’estate,  eppure ci sono i compagni nuovi  da conoscere altri da rivedere. I diario fresco da sfoggiare, lo zaino da mostrare.  Ci sono le maestre, c’è la chiacchierata sul “cosa avete fatto quest’estate” e poi via ….si parte !!! Programmi da seguire, compiti per casa da fare, il compagno nuovo che è quello che ha cambiato scuola ma già “lo conoscono tutti”, ma c’è anche il compagno che è andato via, quello che non tutti gradivano ma di cui ora i colori vivaci tutti sentono la mancanza e per cui tutti si preoccupano di sapere se nella nuova scuola “và meglio”. Ci sono i DSA , i BES e le sigle che danno nomi tecnici a ciò che le  maestre di un tempo affrontavano e basta. Ci sono gli alunni bravi in classi numerose, dove difficile emergere, ci son i banchi stretti, le scuole appena imbiancate, le maestre a modulo e quelle uniche. Ci son i genitori attenti e quelli che lasciano correre, i gruppi delle mamme, i gruppi delle mamme con le maestre, i gruppi delle maestre senza mamme e tutti pieni di parole ma con pochi sguardi diretti. Si ricomincia, tutti con la consapevolezza di una responsabilità sempre maggiore nel formare gli adulti di domani.  Il nostro spazio di Pedagogia  non poteva esimersi dal fare un augurio a tutti voi affinché in tale vortice si possano creare i presupposti per la realizzazione di un percorso costruttivo; capace di realizzarsi nell’ottica della “Corresponsabilità Educativa” . Ove ognuno deve e può metter il proprio mattoncino.

A Voi, a Noi, un Augurio che sia Conferma per molti, Monito per altri e  e responsabilità di tutti:

Agli   INSEGNANTI;  Auguriano di esser Educatori prima che Insegnanti.

  • Stimolate il pensare dei vostri alunni prima di soffermarvi sulla didattica.
  • Non fatevi travolgere dai programmi ministeriali, che siano guida da calare nella realtà ,flessibili e modificabili. Rispettate i tempi dei bambini e non quelli degli adulti.
  • Create in loro la curiosità di pensarsi nel mondo; perchè a quel punto saranno loro stessi a sentir il bisogno di apprendere.
  • Costruite un dialogo aperto dove lo sguardo ed il contatto rimangono prioritari; mettete da parte “comunicazioni smartphon” con le famiglie ma incontratele, ascoltatele, se serve mettete anche paletti e necessari limiti senza mai perder di vista il vostro ruolo.
  • Ricordate sempre che gli alunni apprendono dai vostri gesti, dal vostro esempio e non dalle vostre parole. Siate Inclusive, flessibili, curiose e attente, loro lo saranno con voi.
  • Siate Avventurieri del “ possibile”; possono cambiare tempi, metodoligie, strumenti, azioni ma tutto è possibile. Se ci credete voi, impareranno a crederci anche Loro.

 

Alle FAMIGLIE:  Fidatevi ed i vostri figli si Affideranno

  • Desiderate e siate sempre curiosi di apprendere ed i vostri figli avranno sete di sapere.
  • Prestate attenzione alle loro azioni scolastiche, se non hanno voglia di raccontare il lor quotidiano diamo noi l’esempio raccontando il nostro.
  • Dedichiamo un tempo al loro “fare scuola”, che li faccia sentir importanti nei risultati ed accolti nelle difficoltà. Non è la quantità di tempo ma il come questo viene impiegato. Spegniamo il telefono, lasciamo i piatti, mettiamo da parte e-mail e pensieri, guardiamo i loro quaderni come fossero bene prezioso, gioiamo dei successi e costruiamo con loro strategie risolutive nelle difficoltà.
  • Ricordate che il diritto all’errore è prioritario. Lasciateli sperimentare i propri limiti, stimolateli a trovare strategie risolutive ma lasciate che il loro successo ed il loro insuccesso sia loro, non vostro. Accompagnateli, sosteneteli, guidateli ma non sostituitevi.
  • Non mettete a confronto i vostri bimbi con altri, ogni bimbo ha i suoi tempi, ed ogni tempo merita di esistere.
  • Evitate gruppi e messaggistiche con scambi di compiti e ricerca di risultati. I bambini vanno educati alla responsabilità .
  • Create un rapporto di dialogo con la scuola e non fuori al cortile della scuola.
  • Create inclusione; “ricordate” di invitare sempre tutti i compagni alle feste o ai momenti di socializzazione, ed i vostri figli cresceranno nella ricchezza delle esperienze.

 

AI Dirigenti Scolastici:

Siate Insegnanti ed Educatori prima di esser gestori di un azienda.

La scuola ha bisogno di Dirigenti forti e determinati, di condottieri capaci di guidare e sostenere nel difficile compito educativo, non solo nel necessario aspetto burocratico. Siate al timone senza mai dimenticare di quando eravate mozzi.

Incontrate gli alunni, date spazio di idee agli  inseganti, ascoltate i genitori  ma soprattutto siate voi i primi a “scender in capo” oltre le grandi scrivanie piene di carte e responsabilità.

A NOI che lavoriamo come Esperti nel mondo della Scuola, ricordiamoci che non ci sono manuali e teorie a prescindere, c’è incontro e passione in ogni nostro fare professionale. Trasmettiamo la forza di credere che Educare è creare possibilità, il come ed il quando possono variare ma mai muti la forza di “crederci” .

Agli ALUNNI, piccoli e grandi, il nostro augurio è che possiate divertirvi imparando, che siate  esploratori curiosi  di ciò che vi circonda, che possiate trovare la vostra strada,  sostenuti, accompagnati, guidati ma liberi di scoprire voi stessi.

CHE SIA CORRESPONSABILITA’ EDUCATIVA !!!

Buon Inizio A Voi … A Noi !!!

 

 

Condividi:

Lascia un commento