0

Ceprano – Tutto pronto per il Palio “I Giochi del Sorriso di Natale”

Ascolta con webReader

 

15658601_917864255010930_1284476745_oFrosinone In Vetrina e AICS non si fermano nemmeno per le vacanze di Natale. Il giorno 29 dicembre, infatti, con “Il Palio de I giochi del sorriso di Natale”, si terrà una mattinata di divertimento con i bambini, gli insegnanti e i genitori, attraverso un percorso nel quale si faranno tutti i giochi del sorriso.  Si comincerà dalla casella numero 1 per poi passare alle altre caselle fino alla 8, relativamente con i giochi della “Corsa con il sacco”, “i 4 cantoni”, “Attenti al lupo”, “Tiro con la cerbottana”, “Prendi il Coniglio”, “Ruba bandiera”, “è arrivato un bastimento carico di….”, ed infine “Insegnanti e genitori”. Tutto questo presso il Centro sportivo di Ceprano in via Cornete che ha messo a disposizione la sua splendida struttura dalle 8,30 alle 12 circa.

Ma “I Giochi del Sorriso” non sono solo questo evento. Le due associazioni, infatti, stanno portando avanti un interessante progetto nelle scuole della provincia di Frosinone. Il sorriso è lo strumento che dà speranza e forza, e che è di esempio costruttivo per allenarsi a non perdere la gioia o a ritrovare la gioia perduta. Le prime tre settimane sono trascorse, le vacanze di natale sono alle porte ed I Giochi del Sorriso continuano a far divertire i bambini delle scuole della Provincia, tra una lezione di Matematica ed una di italiano. Le attività proposte sono quelle che un tempo i ragazzi svolgevano per la strada, nei cortili, negli spazi verdi, non sapendo di compiere atti motori finalizzati attraverso il gioco. In questo modo l’associazione ha cercato di insegnare agli alunni partecipanti, sia l’aspetto costruttivo della competizione, che aiuta a superare ogni eventuale conflittualità, sia il valore aggiunto della presenza di alunni con disabilità, creando occasioni di apprendimento cooperativo, di solidarietà e di coesione sociale.

In questa prima parte – raccontano dall’associazione- abbiamo fatto conoscere ‘I 4 cantoni’, gioco nel quale si usa il pallone e si fanno molti movimenti con le braccia, ‘Prendi il coniglio’ dove oltre a divertirsi cercando di prendere il compagno hanno imparato a correre saltellando con un piede e con due piedi. Infine è stato fatto un gioco bellissimo, di squadra: ‘Ruba bandiera’, nel quale oltre a correre si è cercato di far capire l’importanza di fare parte di un gruppo. Noi non siamo rimasti sorpresi ma i bambini si, quando hanno visto le proprie maestre voler partecipare, correre, divertirsi e sorridere.  Antoine de Saint-Exupéry nel suo capolavoro Il Piccolo Principe scriveva che ‘Tutti i grandi sono stati bambini una volta. Ma pochi di essi se lo ricordano’. Questo libro è stato uno dei libri più belli, scritti per bambini, perché con semplicità riesce a regalare emozioni uniche e utili per vivere meglio, perché ci fa comprendere quali siano le cose e i sentimenti che realmente contano nella vita di ognuno di noi. Ogni libro da emozioni diverse e diverse per ogni persona. ‘I Giochi del sorriso’ cercano di dare emozioni uguali a persone diverse”.

And. Tag.

Condividi:

Lascia un commento