0

Sora – CRESCERE E CONOSCERSI ATTRAVERSO IL MANDALA

Ascolta con webReader
 Mandala in sanscrito significa cerchio. E nella pratica il mandala è un disegno libero che evolve partendo dal centro di un cerchio. Attraverso il mandala ognuno esprime il proprio potenziale e i propri talenti.

Vivere l’esperienza del mandala in gruppo permette ad ognuno di arricchirsi, realizzare il proprio intento e sostenere quello degli altri. Proprio come la vita, il processo di creazione del mandala è in costante trasformazione e la direzione che prenderà sarà guidata dalla forza dell’intenzione. Il mandala è una specie di mappa interiore che guida chi vuole percorrere un percorso di crescita personale. Un modo per far emergere, accogliere e tradurre in colore emozioni, sensazioni, idee, vissuti, per costruire o ricostruire il proprio ordine interno. É un processo che, rende visibile il nostro caos interno e dandogli forma, ci aiuta a passare dal disordine ad un ordine dinamico e nuovo. Creare un mandala diventa un efficace addestramento mentale che favorisce la chiarezza, la concentrazione e la tranquillità della mente, è una  attività ricchissima di  potenzialità sia per i bambini che per gli adulti che dovrebbe essere sperimentata sia a casa che a scuola,danno al bambino la possibilità di sperimentare l’equilibrio, la tranquillità e la concentrazione. In questo modo non é solo uno strumento ma può insegnarci il corretto atteggiamento mentale con cui affrontare la vita. Jung associò il mandala al Sé, il centro della personalità, una sorta di punto centrale all’interno dell’anima.  Il mandala potenzia e rende manifeste le nostre capacità creative, sviluppa le doti intuitive e di percezione. Ci aiuta a dimorare nel momento presente, nel “qui e ora” Il mandala può servire per la meditazione, per essere più percettivi e consapevoli, per ritrovare un cammino spirituale  e per l’autodiagnosi. Le forme mandaliche rafforzano la nostra mente in quanto risvegliano quei punti energetici individuabili sulla corteccia cerebrale. Percorrendo il mandala si riesce pertanto a utilizzare l’energia immagazzinata nel nostro cervello. Contemplando un mandala, si può raggiungere uno stato di coscienza molto aperto e percettivo. Il colore è ciò che dà vita al mandala. Questa è un’esperienza di gruppo dove non ci sono performance da raggiungere ma solo capacità  di ascoltarsi. E dopo Roma e Frosinone ora vi aspettiamo sabato 18 marzo presso ARYA Wellness Studio in via san Domenico snc, Sora  dalle 9 alle 13. Mi raccomando abiti comodi e calzini antiscivolo. Il gruppo sarà condotta dalle dottoressa Debora Fontana, Psicologa e Psicoterapeuta Familiare e dottoressa Silvia Pacconi Psicologa e Psicoterapeuta Transpersonale. Prenotazione obbligatoria entro il 14 marzo al 3488415230.

 

 

Condividi:

Lascia un commento