Press "Enter" to skip to content

Alatri – Chi è “Gino”? Il misterioso e irriverente “civilizzatore” diventa virale

Condividi:
Ascolta con webReader

ginoE’ diventato virale in poche settimane. Il personaggio di fantasia che insegna le regole di convivenza civile e di buonsenso con vignette simpatiche e pungenti degne di un grande fumettista e anche di cultura sopraffina usando sapientemente il dialetto ciociaro o, meglio, alatrense, ormai spopola sul web e tutti si chiedono chi ci sia dietro! Noi l’abbiamo intervistato…ma a modo suo. I puristi del dialetto alatrense non badino alla forma, perchè l’ortografia molto spesso non è quella corretta, ma crediamo che per facilitare la lettura ad un pubblico più vasto questa scelta dell’autore sia condivisibile e non casuale.

Ie so Gino, ma pens’ cà oramai me cunusciat’ tutti. So uno de ua, so uno cà ved’ ‘n sacc’ de cose cà ‘n ci piacin’ i le dici, gnent’ de più i gnent’ de men’. Cachetun’ pensarà cà a criticà sem boni tutti ma ie cred’ cà le cose bisogna dille, accusì tutti s’ rendon’ cont’ de come va i munn’. I mo come a mo va propria mal… Ie so ‘nnmamurat, l’ sapete de chi? D’Alatri, gli paes’ mei è i più begli di i munn’ i guai a chi mi gli tocca p’rò certe vot’ sem’ nua alatresi a runivagli, chess’ bisogna dillo. Quasi me scurdau ‘na cosa: m’ piaci piglià per culo la gente, le cose ie le dico ridenn’ i senza cattiveria. Si circat’ uno seri… N’ so ie!

gino vignetta
Una delle vignette comico-educative di Gino

 

Ascolta l’audio modestamente interpretato da Il Gazzettino Ciociaro per chi non è pratico nella lettura del dialetto.

Andrea Tagliaferri

Be First to Comment

Lascia un commento

Mission News Theme by Compete Themes.