Press "Enter" to skip to content

Roma/Cassino- Molestie sessuali sul treno

Condividi:
Ascolta con webReader
Secondo quanto raccontato da una pendolare che ha sporto denuncia alla Polfer, l’uomo di colore si stava masturbando dietro di lei. Altre denunce anche a Colleferro nei giorni precedenti a Colleferro.

 

Ennesima denuncia di molestie sessuali sui treni regionali della tratta Roma Cassino. Stiamo verificando la veridicità della vicenda ma dai primi riscontri sarebbe tutto vero. Dopo alcuni episodi riportati da pendolari, tutte donne, in particolare in zona Colleferro, oggi arriva la denuncia di una ragazza che martedì 12 aprile aveva preso il treno partito alle 19.42 da Roma Termini direzione Cassino e, all’altezza di Castrocielo, nel piano sottostante della carrozza 3, notava un ragazzo di colore sedersi accanto al suo sedile. Dopo poco la ragazza che era assorta nei suoi pensieri, alzava lo sguardo sentendolo ansimare e notava che lo stesso stava praticando dell’autoerotismo pubblicamente davanti a lei. Spaventata la giovane chiedeva aiuto ad un signore seduto sul piano rialzato della stessa carrozza che immediatamente scendeva al piano sottostante per chiedere chiarimenti al ragazzo che  senza neanche rispondere scendeva a Isoletta dileguandosi. A quel punto, secondo il racconto postato sul gruppo FB “Pendolari Roma Cassino” con l’intento di cercare testimoni, la giovane si univa ad un gruppetto di persone con le quali arrivava fino a Cassino. Tra loro, pare, un’altra donna prima di lei aveva raggiunto il gruppo spaventata perché si era svegliata trovandosi davanti gli occhi un ragazzo che la stava fissando. Una volta scesa a Cassino, la giovane segnalava l’accaduto al capotreno e il giorno dopo, cioè oggi pomeriggio, sporgeva denuncia alla Polfer. La speranza ora è nelle telecamere, sempre che dalle riprese si riesca ad identificare il ragazzo.  Come dice bene la donna sul gruppo Fb nel quale ha chiesto aiuto, questi episodi potrebbero essere il preludio di violenze più gravi dato che ormai sono decine i casi segnalati.

 

Andrea Tagliaferri

Be First to Comment

Lascia un commento

Mission News Theme by Compete Themes.