0

Fumone – PD: Incertezze sul candidato da appoggiare

Ascolta con webReader

Dopo l’ incontro avvenuto in data 6 maggio presso il circoli del Pd di Fumone e dopo le dichiarazioni del segretario cittadino Figliolia, il vicesindaco uscente Alvaro Santuro membro del direttivo dei democratici, sente di fare chiarezza riguardo la nota di Figliolia dello scorso 11 maggio in cui sostiene che il Pd “in un clima sereno e costruttivo” avrebbe deciso di schierarsi con la lista civica “Fumone rinasci” per Matteo Campoli. “Niente di più falso” dichiara Santuro. ” In questa tornata elettorale a Fumone si sono presentate ben quattro liste “ScriviAmo il Futuro” con candidato a sindaco Flavia DI Fede (anch’essa membro del direttivo Pd), “Noi con voi insieme per Fumone” con Maurizio Padovano, “Fumone rinasce” con Matteo Campoli capolista entrambi esponenti Pd e “Fumone trasparenza” con Rachele Cellitti. Non dimentichiamo che prima di questa scelta il segretario Figliolia, insieme ad altri simpatizzanti, aveva esortato il sindaco Franco Potenziani a scendere di nuovo in campo per il terzo mandato ma, vista la non disponibilità del sindaco uscente, ha pensato di unirsi alla lista Padovano in un accordo politico. Non avendo trovato riscontro in questa, era stato inserito come candidato alla carica di consigliere comunale nella lista Scriviamo il Futuro di Flavia Di Fede, ma temendo di non arrivare tra i non eletti al consiglio comunale avrebbe chiesto alla lista di essere ripreso come assessore esterno. Il gruppo non ha ritenuto fattibile questa imposizione e alla luce di tutto ciò il nostro segretario ha pensato bene, a liste presentate, di convocare la riunione di circolo, per esprimere il suo sostegno a favore di Campoli, usando anche la buona fede dei nuovi iscritti. La Federazione provinciale- continua Santuro- è a conoscenza della situazione di Fumone e ha chiaramente espresso di non volersi schierare con nessun candidato e se, come sostiene Figliolia “dalle ceneri della maggioranza sono uscite tre, anzi quattro liste” è anche merito suo che forse non ha saputo fare bene il suo lavoro”. Conclude il vice sindaco: “Per me il Pd è la cosa più importante per crescere e migliorare lo stato sociale delle persone quindi dopo il mandato elettorale chiedo alla segreteria provinciale e regionale di intervenire per ripristinare la correttezza e la trasparenza del nostro partito“.

 

A.T.

Condividi:

Lascia un commento