0

PATRICA –  L’amministrazione comunale punta sull’ambiente

Ascolta con webReader
Venerdì 24 Febbraio alle ore 18:00 presso Villa del Poggio si terrà un’iniziativa in cui verranno illustrate delle importanti novità riguardo le azioni intraprese dal Comune di Patrica per contrastare le criticità ambientali del Territorio.

Interverranno alla discussione, oltre il Primo Cittadino e l’Assessore all’Ambiente De Rocchis, anche l’Assessore Regionale all’Ambiente Mauro Buschini, il Dirigente dell’Arpa Lazio Roberto Sozzi, il Responsabile Regionale Area Bonifica e siti inquinanti Eugenio Maria Monaco e il Presidente del Pal.Mer Paolo Vigo.
<< Consideriamo la salvaguardia ambientale uno dei nostri impegni prioritari – dichiara il Sindaco Lucio Fiordalisio-per questo, riesaminiamo e illustriamo periodicamente alla cittadinanza gli obbiettivi, le azioni ed i traguardi ambientali da conseguire.
Nell’iniziativa del 24 Febbraio, in particolare, si parlerà del Piano di Risanamento della qualità dell’aria, della Discarica Valesani, delle emissioni odorigene nel nostro Territorio e del Contratto Fiume.
Negli ultimi mesi abbiamo assistito a grandi campagne dai colossali spot ambientali, molte volte inconcludenti e terminate dopo aver cavalcato l’onda del momento. Sappiamo bene che queste tematiche sono ben più impegnative, in tal senso la nostra Amministrazione prosegue con convinzione la propria attività producendo atti e predisponendo regolamenti, ritenendo questo modo di agire quello più valido e concreto per combattere le criticità della Valle del Sacco, che negli anni addietro è stata completamente dimenticata dagli ex Amministratori. 
Venerdì 17 Febbraio, con delibera di Giunta Comunale, il Comune di Patrica ha approvato l’adesione al Contratto di Fiume, uno strumento di programmazione territoriale che consentirà l’adozione di regole fondamentali per sviluppare criteri di sostenibilità ambientale, l’utilità pubblica, l’individuazione di soluzioni finalizzate alla salvaguardia del fiume e del bacino idrografico, l’applicazione di misure per la protezione degli ambienti naturali, la tutela delle acque e la difesa del suolo.
Lo scopo, come ribadito dal Coordinamento dei Sindaci, è quello di agire, congiuntamente agli altri comuni interessati, attraverso l’adesione al Contratto di Fiume, affinché venga costituita un’Assemblea nella quale soggetti pubblici, soggetti privati ed associazioni abbiano la possibilità di avviare un percorso partecipato per conseguire una riqualificazione ecologica delle acque.
Parleremo di questo e di molto altro nell’incontro di Venerdì, -conclude il Primo Cittadino-,invitiamo per questo tutta la cittadinanza a partecipare vista l’importanza dei temi all’ordine del giorno, e soprattutto vista la possibilità preziosa di discuterne con autorità ed esperti in materia.>>

Condividi:

Lascia un commento