Press "Enter" to skip to content

Rubriche – Pillole di Sarcasmo: Love Food…

Condividi:
Ascolta con webReader
Love food di Paola manchi

Dal nutrizionista, al sessuologo, all’esperto di intimità, per San Valentino tutti consigliano di puntare sulla gola. Di questi tempi, meglio chiarire subito che il consiglio di prendere per la gola l’amata/o non va preso in senso letterale… come vada preso il titolo di “esperto di intimità” non è chiaro, ma passiamo ai consigli. La cena a lume di candela vale più di regali, fiori, cioccolatini, lettere d’amore, ma a patto di scegliere i cibi giusti. Stando ai consigli degli esperti, probabilmente uomini, la seduzione non richiede caviale e champagne, ma più economici carciofi, capperi, cetrioli, cipolle, cioccolata… verrebbe il dubbio che gli esperti non siano andati oltre la “c” nel corso a fascicoli di “Sanvalentinologia” se non fosse che, scorrendo oltre l’elenco, spuntano le fragole, gli asparagi, le olive, i peperoni…. e, mentre inizi a sospettare che gli esperti siano tali più nel settore dell’ortofrutta, ti accorgi dei frutti di mare (non solo cozze, cannolicchi, capesante…) inclusi nella lista e il problema diventa come abbinarli ai cetrioli e alla cioccolata. Per fortuna, la soluzione viene direttamente dagli esperti che tagliano la testa alla Fassona piemontese e propongono un menù da chef: antipasto di gambero rosso crudo con rose, zenzero e mandorle, a seguire risotto al lime, capperi e scampo e, come secondo, trancio di Fassona con carciofi violetti all’agro. Il segreto sta tutto nel riuscire a coinvolgere non solo il gusto, ma anche il tatto, la vista e l’olfatto in un tripudio di sensi, ma attenzione a non sbagliare, visto che tra i cibi consigliati troviamo anche le cipolle. Da non sottovalutare la scelta della location in cui consumare il pasto, meglio se a letto o su un tappeto, ma senza esagerare con il vino per non rischiare l’abbiocco. Raccomandate le porzioni minimal, che fanno risparmiare, e scongiurano uno sgradito effetto inibitore, in agguato anche con insaccati, fritti e formaggi stagionati. Forse anche senza gli esperti avremmo evitato la fetta di mortadella a forma di cuore o la porchetta intera con rosa in bocca, magari servite su un letto di gorgonzola o su un divano di puzzone, mentre ci stupisce il via libera al peperone. La peperonata anche a San Valentino si rinfaccia, ma forse il segreto sta tutto là, nell’effetto afrodisiaco che si ripropone fino a Pasqua.

Be First to Comment

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mission News Theme by Compete Themes.