Press "Enter" to skip to content

I-Taki Maki tornano a narrare Berlino

Condividi:
Ascolta con webReader

Il Duo nostrano con base nella capitale tedesca affronta ancora la tematica delle migrazioni, già argomento centrale del loro ultimo disco, questa volta con un racconto.

I-Taki Maki tornano a narrare la “loro” Berlino ma questa volta lo fanno con un “mezzo” differente. Si intitola, infatti, ‘Closer’ l’opera prima di Maria Mazzocchia aka Mimmi, una giovane sociologa e musicista indipendente italiana, originaria di Alatri, trapiantata in Germania dal 2015.Si tratta di un racconto edito in Self Publishing acquistabile in formato kindle sulla piattaforma Amazon. La versione in lingua italiana è disponibile a partire dallo scorso 8 dicembre, a 11 mesi esatti di distanza dall’album ‘A Place to Leave’, del duo I-Taki Maki, band fondata dall’autrice del racconto nel 2012 insieme al suo compagno strAw. E’ proprio a lui che è affidata la toccante introduzione del libro, nella quale vengono anticipate le tematiche di cui il racconto è pregno: Immaginate di dover lasciare la vostra casa, il paese in cui siete nati, la vostra famiglia, i vostri amici, i luoghi in cui siete cresciuti, i volti che più vi sono familiari, per andare a vivere altrove. Adesso provate a immaginare un motivo, il primo che vi viene in mente, per cui dobbiate lasciare tutto e partire. Ora scegliete il posto in cui pensate di voler approdare e immaginate il viaggio che fareste per arrivarci. Infine,provate a immaginare la vostra nuova vita in quell’altrove, tentate di prevedere le sensazioni che provereste e le esperienze che fareste. Il racconto è dedicato a coloro che hanno trovato un luogo sicuro in cui vivere e a coloro che ne sono ancora alla ricerca, proprio come l’album, le cui liriche sono inserite in versione originale all’interno di ogni capitolo.

la copertina di ‘A place to Leave’

Inutile dire come per noi de Ilgazzettinociociaro.it, che da anni ci occupiamo grazie a Stefania Del Monte di italiani all’estero e delle loro storie di vita, condensate nel libro ‘Cuori e metà’ che uscirà il prossimo 22 dicembre, questo racconto sia davvero importante e denso di significati.

Ascoltando il disco, prima di dedicarvi alla lettura di  Closer o dopo, potreste riconoscere nei brani i sei protagonisti del racconto,potreste scovare i loro punti di vista sul mondo, i loro sentimenti e i loro modi di essere… Potreste persino riuscire ad ascoltarne le voci, scorgerne i volti, penetrarne le anime, tentare di empatizzare con le loro esperienze di vita. I fatti narrati si svolgono a Berlino tra il 24 ed il 25 dicembre 2018 ma alcuni flashback vi porteranno nei ricordi dei protagonisti, nelle loro esperienze passate e nei loro luoghi di provenienza. Tra riflessioni sull’essenza dell’esistenza umana, sull’atrocità della guerra, sul destino della cultura e dei diritti umani in una società in cui le scelte di pochi sembrano sovrastare l’interesse collettivo, un narratore esterno racconta le storie di sei giovani alla ricerca del loro posto nel mondo, in un filo d’intreccio che sorprende cambiando continuamente rotta, che naviga tra flutti d’emozioni sfidando anche le tempeste e infine traghetta i sei protagonisti in una stessa città di approdo, Berlino, che li abbraccia tutti. Di seguito un estratto, il link ad Amazon per l’acquisto e al sito ufficiale della band: «Siamo carne e sangue. Siamo la lingua che parliamo, il paese in cui nasciamo, quello in cui viviamo. Siamo verità e menzogne, siamo desideri, sogni, rinunce, delusioni, vittorie. Siamo cittadini del pianeta, eppure i padroni del mondo fanno finta di niente, fanno finta che così non sia, distolgono lo sguardo davanti ai nostri diritti e persino ai nostri doveri, di cittadini e di esseri umani. Fanno in modo che persino noi ci dimentichiamo di essere figli di una stessa madre terra, dividendoci in razze o in classi sociali, che non esistono».

Un’altra interessante storia di italiani (e ciociari) all’estero che arricchisce il nostro viaggio, ormai inarrestabile, nel mondo dei migranti di oggi.

Andrea Tagliaferri

Be First to Comment

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mission News Theme by Compete Themes.